A Carpi “game over” e tanti rimpianti

foto tratta da lapresse.it



di Stefano Miola

E’ finita nel peggiore dei modi quella che era considerata l’ultima spiaggia per le speranze del Padova ossia la sfida in casa del Carpi fino ad oggi ultimo in classifica. E perfettamente in linea con l’andamento della sua stagione la squadra é riuscita a complicarsi la vita e  ad uscire sconfitto dopo aver condotto il match per un tempo e aver costruito molte chiarissime occasioni da rete. E’ risultata inutile, un punto in tre partite, anche l’ultima disperata mossa della società di mettere in panchina il tecnico della Primavera Centurioni ed é stata l’ultima mossa non azzeccata di un’annata dove sono stati schierati una trentina di giocatori diversi e messe in campo 35 diverse formazioni in altrettanti incontri. Ed ora che sfuma la serie cadetta, una categoria appena ritrovata e tanto anelata, va fatta una seria riflessione sui tanti errori commessi e sulle tante occasioni sfumate per raddrizzare una stagione veramente da dimenticare.

Mancano ormai cinque partite al Padova per chiudere la sua avventura nella serie cadetta e non si deve mollare finché la matematica non renderà definitivo il verdetto ad iniziare dal prossimo match casalingo di domenica prossima con il Cosenza.

CARPI-PADOVA 2-1

Reti: Mbakogu (Pd) al 12′ pt, Concas (Ca) al 42′ pt, Arrighini (Ca) al 33′ st

CARPI (4-4-1-1): Piscitelli; Pachonik, Kresic, Sabbione, Rolando (dal 32′ st Pezzi); Concas, Pasciuti, Di Noia (dal 40′ pt Crociata), Coulibaly (dal 28′ st Vitale); Mustacchio, Arrighini. A disposizione: Serraiocco, Suagher, Marcjanik, Buongiorno, Saric, Piscitella, Marsura, Vano, Romairone. All. Castori

PADOVA (4-3-1-2): Minelli; Cappelletti, Andelkovic, Ravanelli, Longhi; Pulzetti (dal 37′ st Moro), Calvano (dal 28′ st Bonazzoli), Lollo; Baraye; Mbakogu, Capello (dal 42′ st Clemenza). A disposizione: Merelli, Cherubin, Madonna, Morganella, Trevisan, Broh, Mazzocco, Serena. All. Centurioni

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì (Colarossi-Scatragli). Quarto uomo Santoro

Ammoniti: Calvano, Coulibaly, Baraye,

Al 12′ il Padova passa in vantaggio grazie ad un gran goal di Mbakogu, che trafigge Piscitelli su assist di Lollo. Al 20′ occasione preziosa per Mbakogu che si ritrova solo davanti al portiere ma quest’ultimo riesce a neutralizzare il suo tiro. Al 24′ tiro di Concas, palla termina fuori di poco sopra la traversa. Al 27′ colpo di testa di Arrighini, Minelli respinge. Al 36′ conclusione di Pulzetti, Piscitelli salva in corner. Al 37′ colpo di testa di Cappelletti, ancora Piscitelli che salva sulla linea. Al 42′ arriva il pareggio di Carpi siglato da Concas che con un destro dal limite supera Minelli. Il primo tempo termina 1-1.

Al 3′ potente conclusione dai 20 metri di Baraye, palla di poco a lato. Al 4′ Minelli neutralizza un tiro ravvicinato di Concas. Al 18′ colpo di testa di Lollo, palla fuori per un niente. Al 19′ tiro da fuori area di Pulzetti respinto da Piscitelli. Al 20′ sugli sviluppi di un corner, destro di Baraye parato ancora dal portiere avversario. Al 33′ goal del Carpi con Arrighini che con un diagonale trafigge Merelli. Il match termina 2-1 per il Carpi.